Prodotti

bicchieri

Nella storia millenaria del vetro, il “bicchiere per bere” ha giocato un ruolo apparentemente modesto per il forte condizionamento dato dall’ uso quotidiano che metteva fuori gioco valori economici eccessivi così come esuberanze formali. Naturalmente stiamo qui parlando di bicchieri, magari in cristallo, magari in vetro soffiato, ma realmente da utilizzare e prescindiamo quindi da altri meccanismi più legati al collezionismo che all’uso. Proprio per questo suo ruolo ancillare, per il suo ritornare ad una forma primigenia cilindrica o tronco conica, ottimizzata da secoli e al massimo sollevata su di uno stelo, la “discreta” evoluzione del bicchiere riveste un interesse notevole. I progettisti hanno dovuto in questo caso specifico lavorare ancorandosi fortemente alla realtà e quindi ogni ben che minima variazione assume il valore delle grandi scoperte. Attraverso la tipologia del bicchiere, possiamo assistere ad una delle rare concretizzazioni dell’utopia che aveva segnato la nascita del design ovvero il suo porsi come “arte per tutti”.

Aldo Cibic|1964, Achille e Pier Giacomo Castiglioni|1964, Joe Colombo|1969, Marco Zanuso|1974, Cini Boeri|1976, Ambrogio Pozzi|1976, Centrokappa e Franco Raggi|1978, Roberto Menghi|1978, Roberto Menghi|1980, Gianfranco Frattini|1983, Carlo Moretti|1983, Achille Castiglioni|1983, Achille Castiglioni|1986, Angelo Mangiarotti|1986/91, Angelo Mangiarotti|1988, Alessandro Lenarda|1991, Enrico D. Bona|1993, Alberto Meda|1996, Ettore Sottsass|1996, Giovanni Levanti|1997, Achille Castiglioni|1998, Enzo Mari|1998, Ettore Sottsass|1999, Lella e Massimo Vignelli|2000, Aldo Cibic|2001, Vico Magistretti|2003, Stefano Giovannoni|2003, Laudani&Romanelli|2004, Alessandro Mendini|2004, Lorenzo Damiani|2004, Paolo Imperatori|2005, Emanuela Frattini|2007, Massimiliano e Doriana Fuksas|2008, Massimiliano Adami|2009, Gum Design|2009, Matteo Ragni